Il piombo e la neve – le tragiche vicende della Campagna di Russia

Giovedì 2 agosto nuovo evento straordinario nella rassegna del cinema estivo di Effetto Notte.

A partire dalle ore 21.15 verrà proiettato il film documentario IL PIOMBO E LA NEVE diretto e realizzato dal regista Marino Olivotto. Un film che racconta la storia del cavaliere Pasquale Corti, reduce della Campagna di Russia del 1942-1943.

Corti, classe 1922, nato a Montefiorino di Modena, ha vissuto per diversi anni a Cadè, frazione di Reggio Emilia, fino alla sua scomparsa nel 2015. Alpino artigliere della divisione Tridentina gruppo Valcamonica, ha vissuto in prima persona i tragici eventi dell’inverno 1942-1943: 11mila morti in combattimento, oltre 60mila dispersi. Pasquale Corti è stato tra i circa 10mila reduci dalla battaglia di Nikolaevka, guidata dal generale Luigi Reverberi.

Il film è ispirato al libro “La disfatta”, un lungo racconto del reduce in ricordo di tutti quei giovani soldati che non sono mai più tornati a casa. Le scene del film documentario sono state girate nei comuni di Reggio Emilia, Aviano e in buona parte anche nel borgo casinese di Bergogno, dove la troupe è stata accolta con affetto dalla comunità locale.
Nel racconto si alternano scene che riproducono gli eventi vissuti da Corti in prima persona alla sua personale testimonianza. Ad interpretare il ruolo del giovane soldato è l’attore Valerio Gambetti.

Si tratta di una produzione complessa e meticolosamente fedele, due anni di lavoro, e resa possibile dal lavoro di ricerca e ricostruzione storica realizzato dall’Associazione reggiana “Obiettivo Storia”: una testimonianza, ma anche un testamento morale per le nuove generazioni, un monito di fronte alle “guerre inutili” che colpiscono gli uomini prima che i soldati.

La serata, a cui sarà presente il regista e buona parte del suo staff, sarà ad ingresso gratuito ed è stata realizzata con la preziosa collaborazione dell’Associazione Bergogno Medievale.